La sistematica Echo-Strain


Echo-Strain è una sistematica  originale e  innovativa  che consente di stabilire, tramite l’impiego di tecnologie d’ avanguardia, se l’ organo  masticatorio funziona in modo fisiologico o se sta danneggiando  le parti che lo compongono come i denti, i muscoli, le ossa, le articolazioni  temporo-mandibolari o altri distretti dell’ apparato muscolo scheletrico ( testa, collo, schiena, bacino,  arti inferiori e superiori ).  Echo-Strain si basa sull’ impiego di due tecnologie ampiamente collaudate, l’ecografia dinamica e l’analisi dello strain e cioè l’ analisi dello sforzo che un muscolo deve sopportare per compiere una determinata operazione come ad esempio masticare una carota o sollevare un peso. Echo-Strain  consente di analizzare in modo scientifico quale è lo sforzo richiesto all’organo masticatorio per  masticare gli alimenti, deglutire liquidi e saliva e parlare.  L’analisi viene eseguita sulle catene cinematiche che sono coinvolte nell’esercizio di queste funzioni e che comprendono l’ intera muscolatura della testa e del collo, la lingua, i denti, le articolazioni temporo-mandibolari e le ossa del cranio. Lo strumentario Echo-Strain che ci permette di esaminare l’intero organo masticatorio è raffigurato nelle immagini sottostanti  e consiste in un arco facciale, una serie di  porta sonde ecografiche, un ecografo multi-frequenza ad alta risoluzione ed  un software per l’analisi dei filmati ecografici ( strain analysis ). ( Figura 1 ). Arco facciale, porta sonda e tecnica di analisi dello strain sono il frutto di un lavoro originale condotto nel corso di cinque  anni e che ha coinvolto più di 1200 pazienti per un totale di oltre 100.000 filmati ecografici effettuati ed esaminati.

home-small-3

 

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: